Parole Sante - Sassolungo

 

Primi Salitori: Aaron Moroder, Titus Prinoth e Matteo Vinatzer 14/07/2019 dopo un primo tentativo il 15/08/2018

Difficoltà: VIII e A1

Sviluppo: 650m + 400m fino in cima del Sassolungo

Ore: 8 -12 h

Accesso: Dal Passo Sella per il sentiero 526 fino al Rif. Comici e da lì per il sentiero 526A fino a passare sotto una grande pietra (falesia di arrampicata sportiva "Singing Rocks"). Da lì per prati e ghiaioni fino sotto la parete infilando la grande cengia che porta all'attacco della via. Si risale inizialmente un grande canale per circa 60 metri (III) per raggiungere una cengia da dove parte la parete vera e propria. Ca. 1 ora

Discesa: La discesa avviene per la lunga e complicata via normale del Sassolungo. Per chi non la conosce consigliamo di portarsi una buona descrizione del percorso. Per la discesa ci vogliono tre ore abbondanti, caso mai approfittare del comodo bivacco sotto la cima. 

Descrizione: Via di serio impegno aperta in due tentativi. Il primo si è concluso per le difficoltà più alte delle aspettative sulle placche della parte bassa della via. La roccia friabile e difficile da proteggere non ha solo consumato nervi ma anche più chiodi del previsto. Nonostante tutta l'attrezzatura da bivacco e viveri per altri due giorni un proseguimento sembrava invano. L'anno dopo Titus e Aaron sono saliti in velocità per la via Sysiphos fino sotto la parete gialla e con tre nuovi tiri impegnativi, ma molto belli hanno raggiunto terreno più facile e hanno proseguito fino alla vetta del Sassolungo e sono scesi in giornata.

Materiale: Per una ripetizione portare un completo assortimento di friends, chiodi e fiuto per trovare la via giusta e scegliere le prese non friabili. 

 

Per questa via i primi salitori hanno vinto il Premio alpinistico roccia al Lecco Mountain Festival 2019. La via è sata scelta tra tutte le prime ascensioni realizzate da italiani su roccia nel 2019 in tutto il mondo. Criterio principale era lo stile, come una via è stata aperta.